MONDO CAPPE: QUALE FA PER TE?

A seconda che la cucina sia disposta a parete o a isola, i tipi di cappa variano! Cerchiamo di capire quali sono le più adatte a ogni composizione.
La cappa più diffusa è quella aspirante con il condotto per l’aria lasciato a vista. Fortunatamente esistono tante altre varianti e “stratagemmi” di progettazione che ci permettono di andare a nascondere l’antiestetico tubo. Vediamo comunque insieme alcune considerazioni che ci faranno capire quale cappa è la migliore a seconda del progetto della cucina.

CAPPE ASPIRANTI O FILTRANTI?

Cappe aspiranti
La cappa di aspirazione viene di solito usata per chi desidera installare un piano cottura a gas e nel momento in cui l’abitazione è provvista del condotto per l’uscita dei fumi. Se non c’è questa possibilità si può optare per una cappa filtrante o a riciclo (che vedremo dopo). Lasciare il tubo a vista non è esteticamente bello (certo, se non si parla di una cucina in stile industriale…in questo caso il discorso cambia) e dunque se c’è la possibilità, nelle nostre progettazioni, studiamo dei ribassamenti in cartongesso che ci permetteranno di nasconderlo . Il tubo tra l’altro non è nemmeno troppo piccolo, la misura non può essere inferiore ai 12 cm. L’altezza è variabile perché dipende dalla lunghezza del condotto per l’evacuazione dei fumi . C’è poi da considerare anche la posizione dei fornelli rispetto al muro con il foro di fuoriuscita dei fumi: meglio che non siano troppo lontani tra loro! Bisogna dunque valutare anche la capacità di aspirazione della cappa: se si cucina spesso la cappa deve avere una buona capacità di aspirazione, mentre se si usa poco la cucina si può scegliere un modello meno potente.
Cappe filtranti
Come accennavamo prima, se in cucina non è previsto un condotto di fuoriuscita dei tubi, si opta per le cappe filtranti. Attraverso un sistema di filtri, l’aria viene ‘pulita’ e reimmessa nell’ambiente. Esistono due tipi di filtri per queste cappe: ai carboni o metallici. I primi devono essere sostituiti circa ogni due mesi (anche se in realtà dipende da quanto si usa la cucina). I secondi invece si possono pulire con detergenti o in lavastoviglie quando si nota che sono sporchi. Manutenzione semplice in entrambi i casi, con la differenza che nel secondo non si hanno costi di sostituzione.

CAPPE NELLA CUCINA LINEARE CON ZONA COTTURA A PARETE

Cappa attrezzata a vista
Se si vuol dare “accento” alla cappa si può lasciare a vista. A seconda del progetto della cucina vi aiuteremo a scegliere quale sia la migliore opzione! Una cappa a vista può essere attrezzata con ganci appendi utensili, oppure ci si possono poggiare i vasi delle spezie, l’olio, il sale e il pepe… Sarà una zona che si sporcherà molto e dovrà dunque essere pulita spesso. Possono essere sia aspirati che filtranti.

                                                      
Cappa ad incasso
Queste cappe sono di forma piatta e lineare, vengono installate all’interno del pensile e non rimangono dunque a vista. Possono essere filtranti o aspiranti come quelle a vista. Esistono sia a incasso totale che a semi incasso. Queste ultime hanno un frontalino estraibile che aiuta per una migliore raccolta dei fumi.

                                                    

CUCINE CON ISOLA

A seconda di come è posizionato l’angolo fornelli, la cappa potrà essere ancorata al soffitto sopra il blocco cottura, al centro della cucina o laterale con appoggio su un muro. Se non c’è possibilità del tubo di aspirazione si potrà installare un modello filtrante!

Cappa dall’alto
Per le cucina a isola la cappa ideale ha una potenza maggiore, che può causa un rumore maggiore che dipende dal passaggio dell’aria attraverso i condotti. Gli ultimi modelli sono però piuttosto silenziosi e hanno una specie di protezione insonorizzante per isolare al meglio il tubo di aspirazione. Inoltre alcune volte i motori di aspirazione vengono posizionati in uno spazio diverso da quello della cappa proprio per ovviare a questo “problema”. Alcuni modelli posso essere usati (come alcune cappe estetiche a parete) come mensole d’appoggio per utensile, spezie…certo, meglio evitare di metterci troppi oggetti che con la vibrazione della cappa possono creare più rumore. In alternativa, si può prevedere una cappa da incasso a soffitto se è previsto un ribassamento.
Le cappe da soffitto possono essere anche filtranti, e si trasformano in questo caso in veri e propri oggetti di design, dalle linee leggere.

                                                      

Cappa a scomparsa e nel piano cottura
Le cappe a scomparsa viene installato nelle basi,dietro al piano cottura. La capacità di aspirazione è buona ma va considerato che i fumi salgono e la cappa a livello del top deve avere un’elevata potenza di aspirazione per catturare tutti i fumi ed i grassi. L’alternativa è l’utilizzo di piani cottura con cappa integrata. Anche in questo caso, la capacità di aspirazione deve essere molto elevata.

Recent Posts